Quello che ha utilizzato Wout Van Aerts, nonostante il dibattito avanzato sui social dell’assenza dei freni a disco sulla sua Bianchi, non riguarda solamente l’impianto frenante ma riguarda un ulteriore miglioramento alla propria bici.

La somma dei fattori può fare la differenza ai suoi livelli. Grammi, aerodinamicità ed assetto in gara possono regalare ulteriori watt senza troppa fatica. E’ il caso del nuovo manubrio Vision Metron 6d montato sulla bicicletta di Wout Van Aert.

Metron 6d
Il manubrio Vision Metron 6D utilizzato da Wout Van Aert

Metron 6d ha gli stessi vantaggi del bestseller Metron 5d ma ha un angolo di 0° rispetto alla barra superiore. Il passaggio dei cavi interni con guide che si adattano alla perfezione al sistema di cambio elettronico unito alla aerodinamicità ed alla sua ergonomia fanno di questo manubrio un perfetto alleato per aumentare le proprie performance sportive.