Vi siete mai chiesti come lavora un team uci di mtb?

Perché se l’attore protagonista è l’atleta in suo supporto ci sono molto persone che lo aiutano a finalizzare i risultati con dedizione e passione per il ciclismo.

La pianificazione:

Ad inizio anno si prepara un calendario agonistico, in linea di massima certo, tranne gli appuntamenti di coppa del mondo e degli internazionali d’Italia che diventano un punto fisso ed importante per il team Ktm Protek Dama.

In base al calendario si pianifica di conseguenza la logistica, la ricerca degli alberghi viene fatta con largo anticipo. In base all’evento sportivo l’entourage può contare anche più di una ventina di persone tra atleti e staff.

L’entourage è composta da meccanici, direzione logistica,  direttori sportivi, addetto stampa e di chi come me gestisce la comunicazione social e la fotografia durante l’evento.

La gara

A pochi giorni dalla gara gli atleti arrivano sul percorso per provare al meglio i punti più tecnici in cerca della traiettoria migliore. Insieme a loro anche i meccanici del team che montano l’area paddock con gazebi ed officina.

Ad ogni ricognizione le Ktm Myroon e Scarp vengono lavate e lubrificate mentre l’atleta indica i settaggi da porre al proprio mezzo in base alle proprie esigenze. Un occhio di riguardo anche al meteo della domenica per decidere in anticipo la mescola ed il disegno della gomma Maxxis.

La giornata di gara è molto frenetica. Orari di partenza appesi nel paddock: Junior, under, donne e per finire gli elite. Viene cucinato il pranzo per gli atleti in largo anticipo mentre i meccanici vanno nei box predisposti sul percorso con le ruote Damil Components ed i rifornimenti +Watt  per assistere gli atleti in caso di bisogno.

Il ritmo è molto serrato, le pause sono veramente minime tra la partenza delle varie categorie.

Una volta finita la gara, gli atleti vengono accompagnati ai box, si lavano e si reintegrano, le bici smontate e lavate ed ancora una volta lubrificate.

La partenza verso casa

Il fine giornata si conclude con lo smontaggio dell’area paddock e la partenza verso casa stanchi ma felici.

Per me il lavoro continua il giorno dopo.

Si scaricano le foto, un piccolo ritocco dove è necessario e si condividono agli atleti. Successivamente si scelgono le migliori da inserire sul sito web e da usare per la condivisione nei vari social.

Durante la settimana entra in gioco il mio turno, la comunicazione viene fatta con post periodici sul profilo Facebook su Instagram e su Twitter.

Insomma il lavoro del team Ktm Protek Dama continua per tutta la settimana pronti per una nuova partenza alla ricerca di podi, una grande famiglia unita da un’unica passione: il ciclismo.