I rulli sono croce e delizia di molti atleti. O si amano oppure si odiano, non esistono le mezze misure. Da ormai sette anni, essendo costretto ad allenarmi di sera, applico alcune strategie che sono risultate molto utili al fine di sopportare meglio quei sessanta minuti di sofferenza sulla bicicletta da corsa.

Vediamo quindi alcuni consigli su come affrontare al meglio una sessione indoor di ciclismo

  • Pianificare un allenamento. Anche se non si utilizzano rulli interattivi per connettersi ad applicazioni come Zwift o Rouvy scandire il proprio tempo attraverso una tabella di allenamento divisa ripetute aiuta molto a far passare il tempo.
  • Guardare un video oppure un film. Su Youtube ne esistono moltissimi. E’ possibile trovare dirette intere anche delle Fiandre disputate anni prima. Immedesimarsi nello sforzo degli atleti e rivivere l’intensità del momento ci caricherà di motivazione per affrontare al meglio la nostra sessione allenante.
  • Seguire una lezione di spin bike. Su internet ne esistono moltissime. Si passa dai canali tematici con esercizi specifici come quello di Angelo Furlan 360, a semplici video lezioni registrate di sola musica.
  • Ascoltare musica con un lettore mp3. E’ il migliore dei passatempi. Creare una playlist con buona musica che possa intervallare canzoni più ritmate ed energiche a quelle più rilassanti è l’ideale per ritrovare motivazione e carica psicologica
  • Utilizzare applicazioni interattive. E’ l’ultimo ritrovato tecnologico. Sono tutte in abbonamento ma all’interno di programmi molto diffusi come Zwift potremo trovare tantissime persone che come noi si stanno allenando. Per i più competitivi esistono gare divise per categorie peso/potenza.
  • Condivisione con amici. Se avete amici appassionati di ciclismo che vogliono allenarsi come voi attraverso un rullo o una spin bike potete creare con l’aiuto di un tablet, una connessione internet ed un buon programma di videoconferenza una chiamata per allenarsi insieme.

Seguici sulla pagina Facebook e nel nuovo gruppo Telegram per rimanere sempre aggiornati, oppure su Google News