Ci siamo passati tutti, ognuno di noi ha avuto la sua “prima volta” e la sua prima esperienza in sella. Dubbi e preoccupazioni che riguardano soprattutto i pedali a sgancio rapido e l’abbigliamento tecnico.

Sei consigli utili per i principianti del ciclismo

  • Allentare la vite che regola la molla dello sgancio rapido del pedale. Con questa pratica soluzione la durezza della molla sarà regolata al minimo e non dovremo imprimere molta forza per sganciare il pedale.
  • Provare ad agganciare e sganciare il pedale in un parcheggio privato o in una zona con pochissimo traffico. Fate molte prove in modo tale che il gesto diventi automatico.
  • Se iniziate la vostra prima esperienza in bicicletta durante la stagione più fredda evitate di coprirvi troppo. L’ideale sarebbe avere leggermente freddo prima della partenza per poi raggiungere la temperatura corporea ideale durante la pedalata. Coprirsi troppo vuol dire sudare rischiando di raffreddarsi durante una discesa.
  • Mangiare troppo a colazione prima di uscire. La digestione toglierà sangue prezioso alle vostre gambe e la fatica si farà sentire prima. Una colazione leggera ed equilibrata è l’ideale.
  • Evitare salite impegnative. Se non siete adeguatamente allenati non fate salite impegnative. Mettere il piede a terra per la troppa fatica quando ancora non avete molta famigliarità con lo sgancio rapido degli attacchi potrebbe farvi incorrere in una brutta caduta.
  • Datevi tempo. Il ciclismo richiede costanza, determinazione ed una certa dose di caparbietà. Durante le prime uscite dovete acquisire famigliarità con la vostra bicicletta e con il traffico cittadino. Una volta superato questo scoglio che potrebbe inizialmente demotivarvi il vostro viaggio sarà tutto in discesa.

Con questi piccoli, forse ovvi, ma utili consigli potrete passare indenni dalla vostra prima esperienza di ciclismo. L’approccio iniziale è forse lo scoglio più duro, ma se superato con la giusta sicurezza vi permetterà di assaporare un mondo che vi regalerà molte soddisfazioni.

Seguici sulla pagina Facebook e nel nuovo gruppo Telegram per rimanere sempre aggiornati, oppure su Google News