Da diversi anni ormai sempre più aziende stanno producendo scarpe invernali adatte sia per un utilizzo su bici da corsa che da utilizzare su mtb. Ma sono la soluzione definitiva per la protezione contro il freddo oppure è meglio utilizzare un copriscarpe abbinato ad un paio di calze tecniche invernali?.

Scarpe invernali per il ciclismo

Le caratteristiche di queste scarpe, molto più pesanti e rigide di quelle estive sono caratterizzate da suole in spesso carbonio in aggiunta ad un ulteriore rivestimento interno che le rende più alte garantendone il corretto isolamento. Una membrana interna in Gore-Tex inoltre ci proteggerà da pioggia, vento e freddo intenso per tutta la durata del nostro giro.

Scarpa invernale ciclismo su strada
Scarpa invernale

Rigidità della scarpa

La scarpa invernale risulterà più rigida di quella estiva avendo un collo più alto che andrà a proteggere meglio dal freddo la nostra caviglia. Durante le prime pedalate dovremo abituarci ad un gesto per noi inconsueto data dal limitato movimento della nostra caviglia che con il tempo diventerà abitudine.

Costo maggiore

Le scarpe invernali hanno prezzi di listino che partano dalle 200 euro sino a superare le 300 euro, in base al modello ed al grado di protezione. Un costo aggiuntivo per un altro paio di scarpe da aggiungere a quelle estive è consigliato in tutte quelle zone di montagna dove le temperature sono molto rigide.

La scarpa invernale inoltre è sicuramente più veloce e più pratica da indossare rispetto ad un paio di copriscarpe. Sappiamo benissimo infatti come certe volte indossare un copriscarpe particolarmente pesante possa diventare alquanto snervante, da aggiungere oltretutto alla lista di accessori che utilizzeremo per le nostre uscite invernali. Guanti, scaldacollo, vestiti pesanti, copriscarpe, sottocasco sembrano una lunga lista di indumenti che ci potrebbero demotivare se dovremo affrontare una uscita di un paio di ore.

Protezione

Sicuramente un paio di scarpe invernali sono la giusta scelta per chi vuole la massima protezione ed il miglior confort del piede. Adatte alle lunghe uscite nei climi più rigidi saranno in grado di proteggerci senza far sudare il piede.

A chi consigliamo le scarpe invernali

Come già detto consigliamo innanzitutto le scarpe invernali a chi abita in climi rigidi per gran parte dell’anno, con temperature che scendono sotto i 0° ed a tutte quelle persone che non amano perdere tempo prezioso ad indossare i copriscarpe, spesso piuttosto ostici. Consigliamo assolutamente delle scarpe invernali a chi fa mtb e gravel in modo tale che la protezione della suola possa essere efficace contro il freddo in tutte quelle situazioni in cui dobbiamo mettere il piede a terra e camminare nel fango spesso ghiacciato.

Copriscarpe invernale e calze invernali

Abbiamo sempre utilizzato per anni calze tecniche per il ciclismo in lana merinos molto calde e traspiranti con un paio di copriscarpe invernali di diverse marche e di diversi modelli. Andiamo a vedere i pro ed i contro di questo pratico accessorio.

Ergonomia

Utilizzando le scarpe estive con un paio di calze invernali e con un copriscarpe non avremo un cambiamento della nostra pedalata in quanto il collo del piede sarà meno rigido. Il problema di una sola più spessa inoltre non influirà sul posizionamento in sella.

Costo

Il costo di un ottimo paio di copri scarpe è sicuramente inferiore rispetto ad una scarpa. Si possono trovare modelli da 30 euro sino ad un massimo di 70/80 euro nei modelli più evoluti, come il modello della Nalini (60 euro circa). Un paio di calze in lana merinos o comunque in un altro tessuto tecnico invernale hanno invece un costo massimo di 20 euro e possono essere molto efficaci per quanto riguarda la protezione del nostro piede contro il freddo.

Protezione dal freddo

L’abbinata calze e copriscarpe invernali risultano molto efficaci in tutti quei climi dove la temperatura invernale è compresa tra i 3 gradi e gli 8 gradi. Esistono modelli inoltre che possono essere utilizzati quando la temperatura sale maggiormente, ovvero intorno ai 10 gradi, per avere una buona protezione dal freddo senza far sudare il piede. Insomma se ci attrezzeremo con due paia di copriscarpe uno più leggero ed uno più pesante saremo coperti in un range di temperature che andranno dai 3 gradi ai 10/12 gradi con poca spesa.

E’ molto importante scegliere i copriscarpe giusti e le calze adatte, in quanto il problema che potremmo avere è quello di una sudorazione eccessiva del piede che potrebbe con il tempo farci raffreddare. Per questo motivo una scarpa dedicata invernale risulta molto più efficace ed in grado di risolvere il problema in quanto i materiali tecnici utilizzati sono progettati per tenerci al caldo senza farci sudare il piede.

Scarpe invernali

Pro

  • Adatte ai climi estremi
  • Praticità
  • Si evita la sudorazione eccessiva del piede con il conseguente raffreddamento

Contro

  • Ergonomia differente
  • Costo

Copriscarpe e calze invernali

Pro

  • Adatte a climi non troppo rigidi
  • Economiche
  • Non cambia l’ergonomia

Contro

  • Non troppo pratiche
  • Utilizzare copri scarpa giusto e calza adatta alla temperatura esterna per evitare sudorazione
  • Non adatte a climi troppo rigidi

Seguici sulla pagina FacebookYoutube e nel nuovo gruppo Telegram. Rimani sempre aggiornato su Google News