Come possiamo andare più forti e sentirci meno stanchi durante un giro in bici ? Il sogno di ogni atleta.

Ma è possibile?

Certamente, bisogna sapere che durante una sessione allenante (intensa)  il nostro corpo attinge dalle riserve di glicogeno (proveniente dai carboidrati) contenuto nei nostri muscoli per far fronte all’energia spesa. Quando tutte le riserve di glicogeno accumulate nei nostro corpo si esauriscono abbiamo la cosi detta “crisi di fame”.

Come possiamo evitare che questo accada?

Cercando di integrare durante un’uscita in bici con delle maltodestrine nella nostra borraccia. Io ad esempio le rimpiazzo ai sali minerali quando la stagione estiva finisce e si ha una minore sudorazione. Le maltodestrine dissolte nell’acqua e quindi di facile digeribilità (provate voi ad uscire in bici con un piatto di pasta in mano) aiutano a dare energia senza lasciare a secco le nostre scorte di glicogeno.

Senza entrare in ambito scientifico le maltodestrine sono anche un tocca sana come post workout da assumere durante la famosa finestra anabolica lasciata aperta dopo l’allenamento (magari aggiungendo anche una fonte proteica).

Vi siete mai chiesti perché alla fine di una lunga tappa del Giro D’Italia i massaggiatori porgono una borraccia al proprio atleta? Borraccia contenente quanto necessario per un veloce recupero.

Alcune offerte di maltodestrine disponibili su Amazon

Buon allenamento.