Quando vi prende la passione per il ciclismo, è molto difficile da placare, anche perché è uno sport che ci mette a confronto con i nostri limiti, quindi una sfida personale. La voglia di affrontare una salita impegnativa come lo Stelvio può diventare l’obiettivo di stagione, e, se siamo all’inizio, ogni singolo allenamento viene preparato in ottica di questo obiettivo.

Come tutti gli appassionati sapranno, il ciclismo richiede molto tempo, le uscite possono variare dalle due alle quattro/sei ore, soprattutto se siamo in compagnia di buoni amici.

La settimana viene scandita a colpi di allenamento, in inverno sui rulli, in estate con uscite serali. Il weekend è dedicato al conteggio del bottino accumulato durante i numerosi allenamenti.

Certo, per noi è la normalità, ma per la nostra compagna/compagno che non ama il ciclismo?

Andare in bicicletta è molto bello, ma condividerlo con la persona amata/o ancora di più. Ed allora come iniziarla/o al ciclismo?

  • Guardate una gara in televisione insieme, potrete spiegarle pian piano strategie, tattiche, ed iniziare a condividere almeno un punto di vista comune, comodamente sul divano, senza fatica.
  • Recatevi in montagna per un weekend e prendete a noleggio una e-bike. Senza troppa fatica si potrà pedalare insieme, da li In poi potrebbe nascere una passione in comune.
  • Il ciclismo è divertimento, pianificate un’uscita tranquilla, andando al passo della vostra amata/o. Non importa se sarà con una bici da passeggio, piccoli step alla volta si arriverà alla bici da corsa.
  • Spiegatele che la bicicletta è un ottimo modo per dimagrire e per tenersi in forma. Con un’ora di bici ad alta intensità si arrivano a bruciare 500/600 calorie.
  • Dedicate una volta alla settimana ad un’uscita tranquilla, se per voi è la giornata dedicata allo scarico, per lei o lui sarà l’inizio dell’allenamento

E se proprio non riuscite a convincerla? Beh a questo punto bisogna arrivare a compromessi, sempre che non vogliate rovinare il vostro rapporto. Basta dialogare ed arrivare ad un punto di incontro, alle volte ci si dimentica quando siano importanti le parole.

Seguici su Facebook per rimanere sempre aggiornati oppure su Google News