Tutti gli appassionati di ciclismo avranno seguito con grande curiosità gli eventi su pista durante le Olimpiadi Tokyo 2020.

Vi sarete sicuramente accorti del team Inglese e delle sue biciclette alquanto strane, con forme e geometrie non propriamente standard. Le biciclette in questione sono prodotte dall’azienda Inglese Hope famosa per gli accessori dedicati alle mtb ed al ciclismo su strada.

Una bicicletta da pista totalmente in fibra di carbonio studiata in galleria del vento.

Forcella anteriore e carro posteriore sono allargati rispetto ad una bicicletta tradizionale, tutto a vantaggio della aerodinamicità; infatti sembra proprio che in questa configurazione l’aria non sia ostacolata ulteriormente come dovrebbe succedere in una bicicletta tradizionale.

Certamente sono guadagni che potrebbero essere marginali, non abbiamo i test della galleria del vento, ma di fatto la Hope ha creato un mezzo che fa molto discutere sul design allontanandosi di gran passo al concetto tradizionale di bicicletta, cosi come siamo abituati ad immaginarla e vederla.

Da alcuni rumors, la Hope commercializzerà il proprio prodotto sia da pista che da strada a circa £ 15,500 ($ 21,588) solo per il telaio. Ne verranno prodotte solo cinque al giorno.