Se vi può sembrare scontato che allenarsi al mattino sia la scelta migliore, potremmo dirvi che non per tutte le persone potrebbe essere la giusta soluzione.

Allenarsi al mattino è sicuramente sensato per varie ragioni. In estate possiamo approfittare delle ore più fresche della giornata, inoltre allenarsi dopo aver fatto una colazione leggera é sicuramente meglio che farlo dopo un pranzo.

Ognuno di noi dovrà fare i conti con il proprio ritmo circadiano per sapere quando è meglio allenarsi, ma nulla di preoccupante è il vostro corpo che vi suggerirà cosa fare.

Ma che cosa sono i ritmi circadiano e quando possiamo sfruttarli per l’allenamento?

Il ritmo circadiano è una specie di “orologio interno” all’organismo che rimane sincronizzato con il ciclo naturale del giorno e della notte mediante stimoli naturali come ad esempio la luce del sole e la temperatura ma dipende anche da stimoli sociali. I ritmi circadini sono importanti per determinare il sonno degli essere umani. Attraverso questo ciclo giornaliaro vi è collegata la produzione ormonale e di cellule. Proprio per questo motivo ognuno di noi si troverà a proprio agio ad allenarsi in fasi diverse della giornata.

Quali fasi esistono

Per quanto riguarda il ciclismo considerando che è uno sport di endurance possiamo dividere in tre le fasi.

La prima fase è quella del mattino che va dalle sei del mattino sino a mezzogiorno, poi abbiamo la seconda fase che va da mezzogiorno alle 18 di sera ed infine la terza fase che va dalle 18 di sera sino a tarda serata.

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo non esiste un periodo che possa andare bene per tutti. Ci sono atleti che non rendono al mattino in quanto sono abituati in base ai propri ritmi a dare il meglio nel pomeriggio ed al contrario esistono atleti che danno il meglio al mattino presto peggiorando nel pomeriggio.

Sicuramente nel tempo ogni atleta avrà provato ad allenarsi ad ogni orario, ed avrà trovato il momento migliore riscontrando notevoli differenze a livello prestazionale.

Purtroppo però non sempre possiamo scegliere il momento migliore di allenarci in base al nostro ritmo circadiano. E’ quasi obbligatorio in estate uscire presto al mattino oppure in tarda serata per evitare il caldo. In inverno invece sarebbe meglio allenarsi in tarda mattinata o nel primo pomeriggio per non trovare le strade ghiacciate e godere di una temperatura più calda.

Come trovare il momento giusto per allenarsi

La parola chiave è provare. Sicuramente come scritto sopra, avrete provato ad allenarvi in diversi momenti della giornata, ma sarà il vostro corpo e la sua risposta all’impegno fisico a suggerirvi in quale periodo l’allenamento risulta più efficace. Quindi se siete andati più lenti o avete faticato non preoccupatevi è colpa del vostro orologio biologico.