L’atleta ed il gesto atletico sono molto importanti in una competizione, i watt fanno la differenza, l’atteggiamento mentale anche, anzi spesso è proprio l’atteggiamento che fa la vera differenza tra due persone con le stesse caratteristiche di potenza (watt).

Lei è Marika Tovo atleta del team Ktm Protek Dama ed in fatto di watt (terza ai mondiali) e di grinta in gara ne ha da vendere. Fresca di un recupero che avrebbe scoraggiato chiunque a continuare la propria attività agonistica ha dimostrato che con perseveranza, caparbietà e grinta si possono affrontare anche gli scogli più impervi.
Ed allora quando atteggiamento mentale e caratteristiche atletiche sono al top che cosa potrebbe ancora fare la differenza?
La differenza quando vogliamo limare i secondi la fanno i materiali come le gomme ad esempio, un punto importantissimo della propria mtb che può veramente fare la differenza in gara soprattutto per atleti che se la giocano sui secondi e nelle volate. Marika Tovo utilizza Maxxis.

Ciao Marika, come avviene la scelta delle gomme?

Marika Tovo: Solitamente la scelta delle come varia in base a come si presenta il tracciato di gara, se sarà bagnato le gomme saranno diverse da quelle da asciutto, anche se in alcuni casi io opto per le stesse gomme sia per i percorsi fangosi che per quelli asciutti.

Esistono gomme da bagnato e gomme da asciutto come nelle gare automobilistiche di F1?

Marika Tovo: Certamente, ad esempio la maggior parte delle volte nei percorsi bagnati io utilizzo i Maxxis Ardent, mentre per quelli asciutti gli Aspen o Ikon.

La scelta avviene anche in base ai percorsi, cioè a parità di percorso asciutto può cambiare la scelta della gomma?

Marika Tovo: Se è un percorso sdrucciolevole o scivoloso (ma non bagnato) di solito preferisco usare gli Ikon perché hanno un grip maggiore rispetto gli aspen.

Quanto è importante la pressione della gomma durante la gara?

Marika Tovo: La pressione della gomma è fondamentale, di solito io utilizzo 1 davanti e 1.1 dietro in percorsi tosti, mentre se è più semplice senza troppe asperità utilizzo 1.1/ 2 davanti e 1.2/ 3 dietro.

Quando scegli la gomma durante la prova percorso o il giorno stesso della gara?

Di solito la si sceglie il giorno prima della gara, perché cambiare una ruota prima della partenza è un po’ azzardato. Basta organizzarsi cercando di capire come potrebbe essere quel determinato tracciato in condizioni diverse, se bagnato o asciutto. Ma comunque l’imprevisto ci sta, mi è già successo di cambiare la ruota poco prima della partenza.

Usi ruote Damil Components montate Maxxis, ci vuoi parlare del tuo modello preferito?

Marika Tovo: Il mio modello preferito in assoluto è Aspen, mi sono sempre trovata bene con questa ruota, poiché molto scorrevole ma anche com il grip giusto nei punti più critici.

La tua gomma viene latticizzata sui cerchi della Damil Components, mettete qualche cosa all’interno della gomma per salvaguardare la ruota in caso di stallonatura?

Marika Tovo: Certo, noi utilizziamo i PTN Pepi’s Tire Noodle.

Ci vuoi spiegare meglio di cosa si tratta?

Marika Tovo: Si tratta di un inserto che serve quando pizzichi o buchi, in sostanza ti salva finché non arrivi ai Box per poter sostituire la ruota, poiché puoi continuare a pedalare senza che la ruota sia completamente a terra.

Quindi diciamo che la gomma giusta potrebbe fare la differenza in una gara?

Marika Tovo: Fa sicuramente la differenza, alla fine c’è un motivo per cui non c’è solo un tipo di modello ma ce ne sono svariati, la scelta della gomma è fondamentale.

Grazie Marika e non vediamo l’ora di vederti di nuovo in sella a farci emozionare!
Marika Tovo: Grazie mille a voi, speriamo di rivederci presto nei campi gara!