Lei è Jeannie Longo ed è appassionata di gare a contro il tempo a bordo della sua nuovissima bicicletta.

All’età di 61 anni ce l’ha fatta ancora, Longo è concluso la sua prova come la donna più veloce a completare il Chrono de Sichon ad Allier il 16 luglio. Ha percorso i 22 chilometri in poco meno di 40 minuti.

Anche se ora sta gareggiando in gare meno importanti, ha corso il suo ultimo Campionato Nazionale nel 2016 – arrivando appena prima della top 10 nelle cronometro, continua a cimentarsi con le gare e non riesce a smettere di correre. Una passione molto forte per questa signora francese dal cognome italiano e che merita certamente di essere raccontata.

Jeannie Longo, è da sempre stata atleta, prima sciatrice nella nazionale, e poi successivamente, su consiglio del suo preparatore atletico, ciclista.

Lunga serie di vittorie

Jeannie Longo è stata campionessa del mondo 13 volte, cinque volte nelle gare in linea su strada (1985-87, 1989, 1995), quattro volte nella cronometro (1995-97, 2001), tre volte nell’inseguimento individuale (1986, 1988- 89) in pista, e una volta nella corsa a punti (1989). Nel 1993 ha anche vinto una medaglia ai Mondiali di mtb, classificandosi seconda nel cross-country. Proseguendo nella sua lunga carriera (Rebellin aiutaci tu), ha partecipato per ben 7 volte alle olimpiadi e conta una notevole collezione di 57 titoli nazionali.

Qualche scandalo

La carriera della Longo non è però priva di aneddoti molto belli. Nel 1987, è risultata positiva all’efedrina dopo un tentativo di record mondiale di 3 km a Colorado Springs.. È stata nuovamente coinvolta in uno scandalo nel 2011, quando il quotidiano sportivo francese L’Equipe ha riferito che il marito di Longo aveva acquistato il l’ EPO. 

Detto questo con quasi 50 anni di carriera sportiva agonistica la Longo non demorde, ed anche se non più competitiva come prima non è per nulla intenzionata ad abbandonare le gare.