L’attuale situazione pandemica ha costretto la Granfondo Stelvio Santini a rivedere il proprio posizionamento nel calendario, e quindi l’edizione 2021 viene posticipata a domenica 12 settembre. L’incertezza dello scenario ha portato Santini Cycling Wear, in accordo con l’Unione Sportiva Bormiese, alla decisione di rimandare l’evento a settembre per consentire di vivere l’appuntamento ciclistico con maggiori elementi di tranquillità per ciclisti e volontari.

In considerazione del fatto che la situazione odierna legata alla diffusione del Covid-19 è ancora piuttosto incerta, seppur con qualche segnale di miglioramento, Santini Cycling Wear in accordo con l’Unione Sportiva Bormiese, ha deciso di spostare la data della Granfondo Stelvio Santini (inizialmente prevista per il 6 giugno) a domenica 12 settembre 2021.

«Una decisione sofferta, ma necessaria perché abbiamo sempre posto la sicurezza dei nostri ospiti e di tutti i volontari al centro delle nostre attenzioni – racconta Paola Santini, Marketing Manager Santini Cycling Wear – e, con la dovuta prudenza che abbiamo imparato in questi mesi, abbiamo scelto di rinviare di tre mesi la nostra Granfondo».

In condizioni normali, la manifestazione dell’alta Valtellina ospita 3.500 partenti, metà dei quali provenienti dall’estero, in rappresentanza di 45 paesi e l’accoglienza di un numero così altro di persone con i loro accompagnatori, renderebbe problematica la gestione della manifestazione. Pertanto, si tratta di uno slittamento di data e coloro già iscritti all’evento del 6 giugno, verranno automaticamente inseriti nella lista dei partecipanti del 12 settembre.

«Stiamo lavorando per organizzare la Granfondo Stelvio Santini secondo le misure anti Covid-19 dettate dai protocolli FCI e dalle leggi nazionali – continua Mario Zangrando dell’US Bormiese – secondo uno standard che fornirà le garanzie a tutti di poter operare in sicurezza». Per maggiori informazioni: www.granfondostelviosantini.com