Ktm si contraddistingue per l’ottimo rapporto qualità prezzo dei modelli disponibili a catalogo. Come possiamo vedere la nuova produzione si sta spostando sempre maggiormente verso la proposta di biciclette con freni a disco, abbandonando quasi completamente i freni tradizionali. Due le tipologie di biciclette a catalogo, la Revelator, dedicata alle gare in linea più pianeggianti e quindi con telaio e conformazione nettamente aerodinamica ed infine la Revelator, per gli amanti delle grandi salite e dei pesi piuma. Analizziamole:

Ktm Revelator Lisse 2021

E’ il top di gamma delle bici aero di casa Ktm. Montata con gruppo Sram Red eTap e dotata di freni a disco da 140mm. Il reggisella è di tipo aero KTM ProLink zero Carbon mentre il manubrio è della Ritchey con stem Ktm a passaggio fili interno. 

Per quanto riguarda la sella Ktm si affida a Fizik Montando una comoda Arione R5. Il modello in proposto a catalogo monta delle ruote Zipp ad alto profilo con copertoncini Schwalbe Pro One.

Per quanto riguarda gli allestimenti si passa da un gruppo completo di casa Sram nella versione top di gamma ad uno Shimano. Si parte dal Dura-Ace Di2 elettronico passando ad Ultegra sempre Di2 ed infine, nella versione più economica abbiamo l’indistruttibile 105 meccanico.

Revelator Lisse Sonic: 9499 euro – peso 7,6kg ruote Zipp gruppo Sram Red e-tap
Revelator Lisse Prestige 7.899 euro: Dura-Ace Di2, ruote DtSwiss 7,6 kg
Revelator Lisse Master 4.499 euro: Ultegra Di2, ruote DtSwiss 7,9kg
Revelator Lisse Elite 2.499 euro: Shimano Ultegra. ruote DtSwiss 8,4 kg
Revelator Lisse Pro 2.099 euro: Shimano 105, ruote Dt Swiss 9,3 kg

Ktm Revelator Alto 2021

Per gli amanti delle lunghe salite Ktm ha messo a catalogo delle bici con cui potersi divertire. Anche in questo caso i modelli in commercio saranno dotati tutti di  freni a disco. Si abbandona l’aerodinamica andando a prediligere il comfort e la leggerezza. Il passaggio dei cavi non è totalmente a scomparsa nel telaio come nei modelli precedenti.

Ci si affida ad un carro posteriore basso per quanto riguarda la geometria del telaio andando ad incidere positivamente sul peso ed aumentando la reattività del mezzo ed il comfort sulle lunghe percorrenze. Il gruppo completo è Shimano, si abbandona Sram, inoltre stem e manubrio sono Ritchey, mentre il reggisella è Ktm. La versione più leggera è di appena 6,8 kg montata Shimano Dura-Ace Di2 con leggerissimi cerchi DtSwiss in carbonio e, come abbiamo già detto, disponibile solo con i freni a disco.

Anche in questo caso si passa dal modello più prestigioso montato con gruppo Shimano Dura-Ace elettronico sino al modello entry level montato con il validissimo Shimano 105 dotato però di forcella in Carbonio/Alluminio. Tutti i telai sono interamente in carbonio.

La gamma Ktm possiede una qualità/prezzo molto elevata. Con soli 2000 euro (2000) possiamo toglierci lo sfizio di pedalare su una bicicletta in carbonio con freni a disco, assolutamente invidiabile. Nulla ci vieterà in futuro di effettuare upgrade per abbassare ulteriormente il peso.

Revelator Alto Exonic 7.999 euro: Ruote Dt Swiss carbon, Shimano Dura-Ace Di2, 6,9 kg
Revelator Alto Master 4.499 euro: Shimano Ultegra Di2, Ruote Dt Swiss carbon, 7,6 kg
Revelator Alto Elite 2.499 euro: Ruote Dt Swiss alu, Shimano Ultegra, 8,5 kg
Revelator Alto Pro 2.099 euro: Shimano 105, Ruote St Swiss alu, 9,3 kg

Seguici su Facebook per rimanere sempre aggiornati oppure su Google News