Paola Gianotti è una ciclista di endurance, coach e speaker motivazionale, scrittrice, detentrice di tre Guinness World Record e coinvolta in vari progetti di beneficienza. 

«Pedalo sugli ultimi infiniti tornanti, che affronto ormai solo con la forza dell’entusiasmo. Quell’entusiasmo che mi accompagna fin da bambina. Quando sei in fuga controvento, è facile che il vento ti assordi. Ma ti basta fermarti un attimo, per sentire tutto più chiaramente.»

Realizzare i propri sogni, per quanto grandi, è possibile. Bisogna solo crederci ed essere pronti a lottare. Dopo aver capito di stare percorrendo una strada che non era la sua, Paola Gianotti ha detto basta e con passione, sacrificio e determinazione è riuscita a cambiare vita.  Si è messa sfidare il mondo in bicicletta, per portare avanti i suoi valori e il suo credo.

A marzo 2020, in pieno lockdown, ha pedalato per 12 ore sui rulli, in casa, per donare mascherine agli ospedali di Torino e Ivrea. 

Nel 2013 durante il primo tentativo di Guinness World Record  è stata investita da un’auto mentre si trova negli USA. Una frattura alla quinta vertebra cervicale non le fa perdere determinazione: appena guarita Paola riparte e diventa la donna più veloce ad aver fatto il giro del mondo in bici.  

Da allora, insieme a Marco Cavorso, padre del ciclista quattordicenne Tommy, ucciso nel 2010 da una macchina, e a Maurizio Fondriest, campione mondiale di ciclismo, Paola porta avanti una campagna di sensibilizzazione e di attenzione alla sicurezza dei ciclisti sulle strade. 

Al di là dei numeri, che sono tanti e straordinari – 120.000 sono, per esempio, i chilometri percorsi dall’atleta lungo le strade di tutto il mondo – in questo libro Paola affronta tematiche a lei molto care, quali la motivazione, la resilienza, le convinzioni e il coraggio del cambiamento.  

In Fuga Controvento è disponibile in libreria al prezzo di euro 15.