Partirà il giorno 11 Luglio il giro del Piemonte di Paola Gianotti, atleta piemontese con alle spalle 3 Guinness World Record tra cui la donna più veloce del mondo ad aver circumnavigato il globo in bici .

Otto giorni, 1500 km ed 80 comuni raggiunti. E’ il primo di una serie di lunghi giri per l’Italia con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sicurezza delle strade che vede sempre più coinvolti i ciclisti in gravi incidenti.

Nella prima tappa Paola Gianotti attraverserà il Verbano-Cusio-Ossola e il Novarese, nella 2^ l’Alessandrino, sulle strade dove è nato il mito di Fausto Coppi, nella 3^ Paola sarà in provincia di Asti mentre nella 4^ pedalerà e posizionerà i cartelli sul percorso della GF Fausto Coppi di Cuneo. Infine, nella 5^, 6^ e 7^ tappa pedalerà nel Torinese. L’arrivo è previsto il 18 luglio a Ivrea,

Durante il giro si fermerà nei vari comuni a presentare il progetto dedicato alla convivenza automobilista – ciclista installando più di 500 cartelli indicanti la distanza da rispettare (1,5 mt)

Ogni 35 ore, sulle strade italiane, muore un ciclista. Ognuno di noi deve fare qualcosa per evitarlo. Con l’annullamento del Giro d’Italia l’iniziativa sociale che avevo pianificato è saltata così ho pensato di valorizzare la mia regione attraverso una pedalata che tocca tutte le province.

La Regione Piemonte e i comuni piemontesi hanno recepito con entusiasmo l’iniziativa, dando il sostegno all’installazione della cartellonistica lungo le strade. Questa sensibilità mi rende orgogliosa della mia terra e non vedo l’ora di iniziare questa pedalata sociale. Insieme a Marco Cavorso e Maurizio Fondriest, estenderò l’iniziativa ad altre virtuose regioni italiane.

Questo quanto dichiarato da Paola in conferenza.