Due anni fa mi è venuta l’idea di montare una bici da ciclocross e, trovato un telaio Ktm Canic in carbonio con freni a disco, ho deciso di recuperare le vecchie leve freno Ultegra 10v sfruttando la possibilità di usare pinze freno meccaniche.

La mia iniziale esperienza è stata pessima, la bicicletta non frenava.

Cercando tra i vari forum dedicati al ciclismo sono riuscito a trovare una valida soluzione nell’attesa di poter fare l’upgrade a delle leve per pinze freno idrauliche.

La prima cosa da fare sono essenzialmente due:

1) Una adeguata regolazione del tiraggio cavo e della distanza tra pastiglia e disco freno, può cambiare molto la sensibilità di frenata e migliorarla moltissimo.

2) Verificare la guaina passacavo dei freno. La normale guaina, soprattutto se abbiamo un telaio con passaggio cavi interno, potrebbe far perdere la forza del tiraggio cavo durante la frenata (disperdendola) diventando poi di fatto molto debole quando arriva al freno. Le normali guaine non le ho trovate molto adatte.

3) Sostituire le pastiglie di serie con quelle organiche, molto più performanti anche se l’usura è molto più veloce rispetto a quelle standard montate.

Un notevole miglioramento l’ho avuto con la sostituzione della guaina freno con una della marca JegWire appositamente studiata per i freni a disco meccanici. Questo tipo di guaina è molto rigida avendo una particolare trecciatura in acciaio che le consente di mantenere una certa rigidità quando tiriamo il filo del freno. Inoltre al suo interno abbiamo un ulteriore rivestimento in kevlar che permette una buona scorrevolezza del filo.

Una volta montata ci saranno notevoli differenze che permetteranno almeno di uguagliare la frenata dei nostri freni caliper.

Non avremo la modularità e la potenza di un freno idraulico ma almeno riusciremo a frenare in tutta sicurezza. Purtroppo per chi è grammo maniaco tra un Ultegra abbinato a pinze freno meccaniche Spyre trp ed uno idraulico ci sono circa 100 grammi di differenza a sfavore di quest’ultimo.

Un piccolo compromesso, quello del peso, che va sicuramente a favore del feeling che si ottiene con il proprio mezzo dopo aver montato un sistema idraulico. Per limare qualche grammo c’è sempre tempo.

Che cosa ne pensate dei freni idraulici sulle bici da corsa? Sono già in piena maturazione del prodotto oppure non siamo ancora arrivati al massimo raggiungibile con questo sistema di frenata?

FRENI MECCANICI

Pro

– Facilità di manutenzione

– Economici

– Peso complessivo del sistema frenante abbinato alle leve

Contro

– Modularità della frenata

– Frenata non troppo efficace

FRENI IDRAULICI

Pro

– Frenata eccellente

– Modularità della frenata

– Possibilità della regolazione distanza leve freno

Contro

– Costo elevato

– Manutenzione macchinosa

– Peso