A pochi giorni dal nuovo anno Eroica annuncia i primi appuntamenti del calendario 2021 che sarà ricco di eventi.

 Ecco le date in programma:

  • Eroica Montalcino il 30 maggio,
  • Nova Eroica sabato 17 luglio, Nova Eroica Family domenica 18 luglio
  • L’Eroica, domenica 3 ottobre. 

Delle caratteristiche di questi tre eventi Eroica parla Franco Rossi, presidente di Eroica Italia ssd.

Franco Rossi, che notizie porta il Natale in veste Eroica?

“Direi notizie molto buone. Stiamo costruendo un calendario molto interessante che si fonda innanzitutto sui tre eventi toscani. Abbiamo appena deciso in quali date si svolgeranno Eroica Montalcino, Nova Eroica e L’Eroica: inizieremo con Eroica Montalcino, domenica 30 maggio. Il 17 luglio avrà luogo Nova Eroica, il 18 luglio Nova Eroica Family. Infine L’Eroica si svolgerà la prima domenica di ottobre, come da tradizione. Ma stiamo lavorando per inserire altri importanti eventi nel calendario Eroica 2021”

Seguiamo l’ordine cronologico e iniziamo da Eroica Montalcino

“Sarà la Val d’Orcia ad aprire la stagione Eroica nel 2021. Abbiamo pensato il 30 maggio perché è il periodo nel quale il territorio che ospita l’evento, bello durante tutto l’anno, diventa addirittura magnifico. Il paesaggio sarà da cartolina e la temperatura ideale per pedalare. Speriamo di poter riproporre il festival che è un po’ la caratteristica di Eroica Montalcino. In passato, per la pandemia o il maltempo, siamo stati costretti a cancellare quasi ogni iniziativa. Abbiamo in mente un programma favoloso, adatto a tutti, che sicuramente farà divertire ciclisti e accompagnatori”

Perché due date per Nova Eroica? 

“C’è grande attesa per l’evento di Buonconvento. La bicicletta gravel è sempre più diffusa e in Val d’Arbia e Val d’Orcia ci sono percorsi molto interessanti. Nel 2021 proporremo grosse novità: sabato 17 luglio la pedalata con i tratti cronometrati mentre la domenica daremo spazio alle famiglie con Nova Eroica Family. In questo modo favoriremo la partecipazione sia di quelli che parteciperanno pensando un po’ anche alla classifica sia di quelli che verranno con la famiglia. E il sabato sera a Buonconvento sarà festa grande per tutti; una nuova formula che potrebbe essere riproposta per altri eventi”.

Infine L’Eroica

“Sì, la prima domenica di ottobre ci vediamo tutti nel Chianti. Stiamo pensando alla Settimana Eroica con tante iniziative per gli eroici che quest’anno hanno dovuto rinunciare all’appuntamento con Gaiole in Chianti. Un’intera settimana per valorizzare ancora di più l’idea de L’Eroica come Woodstock del ciclismo. C’è sempre grandissima attesa per l’evento nato dall’idea di Giancarlo Brocci; nessuno vuole mancare”.

Attorno a questi tre eventi state lavorando a cos’altro?

“A tantissimo altro. Lavoriamo senza sosta tutto l’anno perché avvertiamo un grande senso di responsabilità verso la passione che migliaia di persone manifestano nei confronti di Eroica. Abbiamo molte idee e progetti. Alcuni di questi troveranno attuazione nel 2021. Per altri ci vorrà più tempo. Di sicuro quest’anno inizierà a prendere forma l’ospitalità legata al concetto di Terra Eroica con i due percorsi permanenti: L’Eroica e Eroica Montalcino. Ma stiamo progettando molto altro non solo in Toscana, partendo dalle proposte che arriveranno attraverso il Ciclo Club Eroica e la bicicletta gravel che conquista nuovi appassionati. Eroica Dolomiti, ad esempio, è un evento che riscuote sempre più successo”.

Il 2020 si chiude con l’incertezza pandemia e la scomparsa di Andrea Meneghelli

“E’ stato un anno difficilissimo: abbiamo dovuto rimodulare il calendario, gli eventi hanno risentito moltissimo il pericolo di contagio e abbiamo dovuto rinunciare del tutto a L’Eroica. Poi il 2020 s’è portato via Andrea Meneghelli, il nostro presidente che ha lavorato per costruire una squadra coesa ed entusiasta, creando legami profondi e importanti con le persone ed il territorio toscano. La crescita e lo sviluppo dei progetti dei prossimi anni continueranno ad avere la sua impronta”.

Quali saranno le linee direttrici della presidenza Franco Rossi?

“Mi impegnerò molto per diffondere i valori sportivi che hanno fatto di Eroica un marchio di successo in tutto il mondo. Cercherò di accrescere sempre più l’idea che Eroica non è solo bici d’epoca, maglie di lana e strade bianche ma un vero e proprio stile di vita. Penso ad un ruolo di Eroica che favorisca l’incontro tra istituzioni, sponsor e soggetti interessati a comunicare la bellezza del territorio con la proposta di turismo per ogni tipo di ciclista. Il mio mandato vorrei fosse anche caratterizzato per la diffusione fra i giovani dei tratti caratteristici de l’Eroica a cominciare da fatica, impegno, rispetto per gli altri e attenzione per l’ambiente”.

Che premesse ci sono?

“Direi che la risposta è entusiasta. Da pochi giorni sono aperte le iscrizioni a Eroica Montalcino e abbiamo superato di slancio 600 iscritti: ci sono le premesse per un boom di partecipanti. Per L’Eroica l’entusiasmo è travolgente: più di 5500 dei 6200 iscritti all’edizione 2020 hanno confermato la partecipazione all’evento del 3 ottobre 2021. Dopo lo straordinario successo di quest’anno penso che anche a Buonconvento saranno tantissimi a partecipare. I dati raccontano di una passione enorme e di una fiducia straordinaria nei nostri confronti. Lavoreremo per dare corso ad ogni aspettativa. Anzi, faremo ancora di più. Covid 19 permettendo, naturalmente.

Seguici sulla pagina FacebookYoutube e nel nuovo gruppo Telegram. Rimani sempre aggiornato su Google News