Abbiamo incontrato i professionisti di Sprayke sul campo di gara durante una competizione di enduro e ci siamo incuriositi di queste biciclette, ma soprattutto del successo che stanno riscontrando sul grande pubblico. Una tipologia di mtb sicuramente adatta all’enduro, dove si predilige molto di più l’aspetto tecnico della discesa piuttosto che la fatica della salita per raggiungere il percorso. In questo contesto essere “motorizzati” può sicuramente aumentare il piacere di guida abbandonando.

Da neofiti di questo mondo sempre più abitato abbiamo approfittato per fare qualche domanda sulla manutenzione. Michele Cereda, direttore commerciale di Sprayke, è stato più che disponibile a rispondere a tutte le domande mentre i meccanici mettevano a punto le bellissime e-bike Fulgur pronte per la gara.

Innanzitutto la prima domanda che mi è venuta in mente, e penso che sia il dubbio principale di chi ha appena acquistato una e-bike e dopo la sua prima uscita vuole iniziare a lavarla riguarda proprio la parte elettrica. Come ben sappiamo, le parti elettriche sono molte, dal motore alla batteria al piccolo computer posizionato sul manubrio. Il primo consiglio molto importante che ci viene fornito infatti è proprio quello di rimuovere la batteria una volta lavata la bicicletta, asciugarla in modo accurato e pulire i contatti attraverso un prodotto specifico denominato Pulisil, un particolare detergente dedicato alle e-bike ed ai contatti elettrici.

Un secondo fatidico punto è quello dell’utilizzo di una lancia ad alta pressione, meglio evitare se non si ha competenza e utilizzare la classica canna dell’acqua. L’efficacia del getto senza pressione è aiutato da un ulteriore prodotto denominato Super Cleaner che il team Fulgur adotta, un detergente non aggressivo adatto ai telai in fibra di carbonio.

Sempre con il Super Cleaner si vanno a sgrassare tutti i componenti della trasmissione prima della asciugatura totale della vostra bicicletta.

Una volta pulita lasciate perdere ogni tipo di straccio ed utilizzate un piccolo compressore acquistabile in qualsiasi negozio di fai da te. L’efficacia dell’aria ad alta pressione asciugherà la vostra bicicletta anche in punti difficilmente accessibili. Un ulteriore consiglio è quello di utilizzare un filtro per l’olio da apporre tra il compressore ed il cavo della pistola ad aria. Nei compressori si forma della condensa oleosa che può a sua volta compromettere il vostro lavoro di pulizia. E’ una piccola “finezza” da professionisti.

I passaggi per lavare la vostra e-bike:

  • Togliere lo sporco maggiore dal telaio solo con l’acqua senza spazzola che potrebbe graffiare il telaio della vostra e-bike, utilizzarla invece per pulire la trasmissione se questa dovesse essere molto sporca.
  • Utilizzare un ottimo detergente come Super Cleaner per pulire e sgrassare lasciandolo agire per qualche secondo
  • Togliere la batteria asciugandola accuratamente con un panno e pulire i contatti tramite apposito prodotto Pulisil
  • Asciugare il tutto con un compressore.
  • Lubrificare la trasmissione con appositi prodotti come ad esempio Special Lube e Lubricat.

La manutenzione delle parti in movimento, dopo la sgrassatura deve essere fatta con una certa periodicità in modo tale da prolungare la vita dei costosi componenti. Test condotti direttamente dall’azienda italiana Sprayke hanno confermato che con una buona manutenzione la vita dei componenti in movimento viene raddoppiata, sicuramente un bel risparmio.

Per rimanere sempre aggiornati su sconti e consigli seguite Sprayke sui canali social:

Instagram Sprayke ed il canale Facebook