E’ ufficiale il decreto che estende le regioni a zona rossa dal 5 novembre al 3 dicembre, ovvero zone ad alto rischio tra cui Lombardia, Piemonte, Calabria, Alto Adige e Valle D’Aosta è ormai circolata tra i media che l’hanno diffusa sulle proprie piattaforma.

Si potrà quindi uscire in bicicletta nelle regioni in zona rossa?

Ecco l’estratto del dpcm che riguardante la pratica sportiva riportato dal quotidiano La Repubbilica.

Per quanto riguarda l’attività motoria è possibile ma rimanendo vicino a casa. Invece per quanto riguarda l’attività sportiva è consentita. Rimane da sciogliere il dubbio, visto che nel decreto sono vietati gli spostamenti interni nell’arco della giornata nelle zone rosse, se sarà possibile allontanarsi da casa per praticare attività sportiva con la propria bicicletta.

Zone rosse/3: sospese attività sport all’aperto

Nelle zone caratterizzate da “uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto” – le cosiddette fasce rosse – sono sospese le attività “svolte nei centri sportivi all’aperto”, così come “tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva”. Nelle zone caratterizzate da “uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto” – le cosiddette fasce rosse – “è consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie”. Inoltre, “è consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale”.

Questo invece l’articolo per intero apparso sul quotidiano La Repubblica

Vedremo nei prossimi giorni i futuri sviluppi alla luce anche delle decisioni prese dalla Federazione Ciclistica Italiana che chiarirà ulteriormente la situazione.

Seguici su Facebook per rimanere sempre aggiornati oppure su Google News