L’autunno, insieme alla primavera, sono due stagioni che ci mettono in difficoltà per quanto riguarda l’abbigliamento. Possiamo infatti trovare giornate molto fredde oppure giornate che si avvicinano alle temperature estive.

Proprio per questo motivo è molto difficile vestirsi nel modo adeguato. Capita a volta che infreddoliti all’interno della nostra abitazione ci vestiamo troppo pensando di avere freddo, oppure al contrario partiamo con indumenti leggeri rischiando di arrivare alla fine del nostro lungo giro in bicicletta troppo sudati ed infreddoliti.

Uno dei rischi maggiori infatti è quello di sudare troppo su di una salita per poi affrontare la lunga discesa con il freddo.

Come possiamo capire in che modo vestirci per uscire in bicicletta?

Il segreto sta nel porci alcune domande in modo tale da capire come sarà la nostra uscita e di conseguenza vestirci in modo consono allo sforzo da effettuare durante l’allenamento.

  • Che tipo di allenamento dobbiamo fare? Blando o intenso. Se dovremo affrontare un allenamento intenso dovremo coprirci meno del solito, al contrario invece se l’allenamento sarà blando allora potremo vestirci come sempre.
  • Affronteremo salite impegnative?. Consigliamo di portare nella tasca posteriore della maglia una leggera mantellina anti vento per coprirci una volta raggiunta la cima.
  • Quante ore di uscita dovremo affrontare?. Anche in questo caso raccomandiamo di utilizzare capi che possano garantire un’ottima traspirazione in modo tale da far evaporare il sudore corporeo evitando che si raffreddi sulla pelle
  • Faremo delle pause sul percorso?. Anche in questo caso sarà necessario una mantellina anti vento per coprirci una volta in pausa la pausa.

Come vestirsi in autunno per uscire in bicicletta, le nostre scelte.

Solitamente con temperature intorno ai 12/16 gradi un paio di pantaloncini corti con tessuto Polartec ed un paio di gambali sono la scelta che ci sentiamo di consigliare per quanto riguarda la parte inferiore del nostro corpo, meno soggetta al freddo. La linea Santini Adapt rappresenta al meglio le esigenze in fatto di abbigliamento autunnale abbinando confort ed adeguata protezione al freddo.

Se le temperature dovessero scendere ed assestarsi vicino agli 8/12 gradi, la calzamaglia è la scelta da adottare, garantendoci una migliore protezione al freddo anche sulle gambe.

La parte superiore del corpo è quella che maggiormente risente del freddo dovuto all’accumulo di sudore corporeo. Proprio per questo motivo consigliamo un intimo da mettere sotto una Jersey rigorosamente a maniche lunghe. L’intimo è molto importante in quanto sarà in grado di asciugarci dal sudore grazie alla tecnicità del tessuto. Le speciali fibre tecniche del capo di abbigliamento saranno in grado di stabilizzare la nostra temperatura corporea tenendoci asciutti.

In base alle temperature esterne consigliamo di indossare una maglia intima lunga o corta in abbinamento ad una Jersey sempre a manica lunga. Noi ad esempio con temperature tra i 12 ed i 16 gradi utilizziamo una Baselayer Santini Grido a maniche corte abbinata ad una Jersey Adapt. Quando invece le temperature scendono al di sotto dei 12 gradi il Baselayer Grido lo utilizziamo a maniche lunghe sempre abbinato alla maglia Adapt.

Come abbiamo potuto vedere, è importante sapere anche il tipo di attività che faremo durante il nostro giro in modo tale da poter scegliere i capi di abbigliamento migliori per garantirci confort durante la pedalata.

Seguici su Facebook per rimanere sempre aggiornati oppure su Google News