La Vam è la Velocità ascensionale media, ed è un parametro fondamentale per tutti gli amanti delle salite. Più la Vam è alta più avremo doti da scalatori. Il dato è molto importante e ci permetterà di stabilire il nostro miglioramento in salita confrontandolo con le vecchie prestazioni ottenute.

Per calcolare la Vam bisogna bisogna prendere il dislivello della salita moltiplicarlo per 60 (minuti) e dividerlo per il tempo impiegato, sempre espresso in minuti.

Vam= dislivello x 60 / tempo impiegato per effettuare la salita.

Se abbiamo fatto un dislivello di mille metri Impiegando quarantacinque minuti il calcolo da fare sarebbe il seguente:

Vam=1000x60/45 ovvero 1333.

Il dato ottenuto (1333) è riferito ai metri di dislivello positivo che faremo in un ora di pedalata.

Proprio come il misuratore di potenza possiamo avere un dato a cui fare riferimento durante la salita. Se conosciamo la VAM sapremo come spendere le energie durante una salita tenendo sotto controllo il dato sul gps.

La vam sui dispositivi gps, un dato utile e sottovalutato

Garmin da la possibilità di inserire all’interno dei campi personalizzati la Vam aggiornata ogni 30 secondi per avere sempre sotto controllo il dato del nostro sforzo durante la salita. Questo ci può tornare utile quando abbiamo una lunga ascesa irregolare, ovvero tratti pianeggianti alternati a tratti con lunghe pendenze.

In questa situazione monitorare la Vam sul nostro gps ci consentirà di ottenere una buona prestazione generale andando ad aumentare l’accelerazione durante i tratti più pianeggianti per diminuirla in quelli con una pendenza più elevata, tutto a favore della media generale.

Lap Vam dispositivo Gps Garmin
La Vam sul Gps Garmin Edge

E’ possibile scaricare da Garmin IQ l’app dedicata denominata ”Lap Avarage VAM” ed installarla tramite Connect in una schermata dedicata. Una volta raggiunto l’inizio della salita premendo il tasto lap dal dispositivo Garmin faremo partire il cronometro per monitorare in real time la nostra VAM corrente ed ottenendo il dato di riferimento.

Anche se è un dato a cui molti non interessa, pensiamo che la Vam sia un ottimo punto di riferimento per affrontare le salite, come riportato nell’articolo in link, permettendoci di migliorare sia la nostra media sul giro intero sia la nostra media durante l’ascesa. In gara tenere sotto controllo la Vam vuol dire risparmiare energie a favore di quei tratti in cui potremmo esprimerci meglio senza finirci prima dell’arrivo.