Abbiamo una data certa e questa sarà il 3 di novembre, ma purtroppo ci sarà anche il temibile click day, ovvero il bonus verrà erogato in base all’ ordine di inserimento sino ad esaurimento dei fondi stanziati.

210 milioni di euro sono stati messi a disposizione nel corso di questi mesi, e la Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) ha invitato i cittadini ad attivare l’identità Spid per accedere alla piattaforma. Non solo Spid, bisognerà infatti scannerizzare il documento di acquisto e preparare le coordinate bancarie per il rimborso dell’importo.

Ricordiamo inoltre che l’importo del bonus ammonta al 60% del valore della propria bicicletta per un massimo di 500 euro. Il bonus mobilità spetta solamente a chi risiede nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). 

Per ulteriori informazioni ecco la pagine del sito web appositamente predisposto per il rimborso che verrà sicuramente aggiornato una volta attiva la procedura.

Seguici su Facebook per rimanere sempre aggiornati oppure su Google News